martedì, Agosto 11, 2020
Home > Articoli Forex > EUR / USD Trendless Mentre i Mercati Attendono la Testimonianza Semestrale Della Fed Chair Powell

EUR / USD Trendless Mentre i Mercati Attendono la Testimonianza Semestrale Della Fed Chair Powell

Uno sguardo all’EUR / USD e all’USD Trendless mentre i mercati aspettano la testimonianza semestrale del presidente della Fed Powell Venerdì, il presidente della Federal Reserve Ben Bernanke ha dato la sua testimonianza semestrale al Congresso. Ora ha dato altre due testimonianze semestrali, ma ne darà una quarta a settembre?

Mentre i mercati aspettano la sua prossima testimonianza, si parla molto di come sta andando l’economia europea. È buono ed è cattivo, ma non nel modo in cui molti credono. Diamo quindi un’occhiata alle notizie, a ciò che pensiamo di sapere e a ciò che dobbiamo ancora imparare sull’economia europea e sugli Stati Uniti.

Il ciclo economico statunitense si sta riprendendo molto meglio di prima. Ma fa ancora fatica a stare al passo con il ciclo europeo. Ciò significa che l’economia europea sta meglio di quanto non fosse quando Bernanke venne a Washington DC per testimoniare.

Questo non è stato il caso delle economie statunitensi. La crescita degli Stati Uniti è rallentata, ci sono più posti di lavoro nella disoccupazione e il mercato immobiliare è meno stabile. Per gli Stati Uniti, c’è molto margine di miglioramento e l’affermazione di Bernanke secondo cui “gli effetti a lungo termine della recente recessione sull’economia degli Stati Uniti non sono ancora pienamente sentiti” dovrebbe servire da sveglia per i politici.

Un’ulteriore preoccupazione per gli Stati Uniti è che sembra che la recessione europea sia ora più profonda di quanto non fosse prima dell’inizio della recessione europea. Sembra che la recessione sarà più grave di quanto si pensasse. Non solo il sistema bancario europeo è più debole di quanto si pensasse inizialmente, ma anche l’economia europea è meno stabile di quanto si pensi.

Mentre gli Stati Uniti stanno ancora attraversando un momento difficile, sembra che la recessione europea finirà presto. Sembra che l’intervallo di tempo tra questo punto e le prossime elezioni USA sia troppo breve e potrebbe non durare fino al terzo trimestre del 2020. Qui ci sono due possibili scenari.

O il tasso di disoccupazione inizierà a scendere o l’economia generale entrerà in una vera e propria depressione. Più a lungo si esaurisce, più difficile sarà per l’economia americana recuperare. Questo non è ciò che Bernanke o Obama volevano, ma è ciò che il resto di noi vuole.

Con questo in mente, diamo un’occhiata a ciò che sappiamo sulle economie europee, e quindi diamo un’occhiata a ciò che Bernanke ha detto oggi. L’Europa ha avuto una ripresa molto debole e si teme che il tasso di cambio continuerà a indebolirsi per un bel po ‘di tempo. Sia la banca centrale europea che la Commissione europea stanno cercando banche centrali negli Stati Uniti per aiutare questi paesi con un pacchetto di stimolo di emergenza, ma non sembra che ciò accadrà presto.

Molti sono ora preoccupati che la stretta creditizia potrebbe influenzare le economie europee, ma è troppo presto per dirlo. In effetti, l’Europa potrebbe anche sperimentare alcuni effetti negativi della scarsa congiuntura economica negli Stati Uniti, tra cui un calo della domanda interna. Ciò aumenterà solo la disoccupazione.

Si ritiene che ci siano circa 300 miliardi di euro di carta difettosa nel capitale monetario europeo, che è uno dei livelli più alti di debito bancario al mondo. Sembra inoltre che l’Europa sia sull’orlo di un’altra crisi finanziaria, quindi è necessario un pacchetto di incentivi fiscali.

Per quanto riguarda le speculazioni su un’inversione del dollaro, ciò sarebbe negativo per gli Stati Uniti, poiché siamo già profondamente in deficit e l’inversione del dollaro significherebbe ancora più deficit. Ciò è particolarmente vero se la Federal Reserve si astiene dall’aumentare i tassi di interesse, perché l’euro apprezzerà sicuramente.

Sarà molto interessante vedere cosa succederà dopo con il sistema finanziario europeo. Ulteriori pensieri e note sono disponibili nel mio sito web. Buona fortuna a tutti voi!