martedì, Agosto 20, 2019
Home > Articoli Forex > USD / JPY: biglietto verde emarginato sotto la maniglia da 108,00

USD / JPY: biglietto verde emarginato sotto la maniglia da 108,00

Lo yen è stato il più grande guadagno contro il dollaro per la settimana, aumentando di quasi 50 punti base mentre tutte le altre valute si sono sgretolate. Con un tale slancio al ribasso, il dollaro Kiwi potrebbe continuare a indebolirsi nella prossima settimana privo di dati economici. Il dollaro canadese è stato una delle principali valute più importanti oggi dopo aver guadagnato su una Banca del Canada ottimista. In caso contrario, il dollaro neozelandese continuerà a rimanere sensibile agli sviluppi in altri mercati globali, con una raffica di dati fondamentali australiani per aggiungere rischi di eventi alle economie strettamente collegate. La moneta unica è scivolata sui commenti del presidente della Bce Mario Draghi che stava parlando a una conferenza a Madrid sulla stabilità finanziaria.

Oggi, le obbligazioni erano buone e l’USD ha continuato a svanire quando i timori di un’escalation nella guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina si sono raffreddati. Le obbligazioni governative giapponesi sono calate durante la prima sessione asiatica all’inizio della settimana su una larga liquidazione del debito sul mercato, dopo l’improvviso rallentamento del programma di acquisto di obbligazioni della Bank of Japan. I titoli di stato australiani sono stati scambiati in modo strettamente misto, dal momento che gli investitori rimangono esclusi da qualsiasi attività commerciale principale in una sessione silenziosa che non ha visto dati di grande importanza economica.

La recente debolezza del dollaro canadese ha contribuito a stimolare la crescita del paese dipendente dall’esportazione. Di conseguenza, qualsiasi debolezza nella figura potrebbe portare Loonie a perdere ulteriore forza la prossima settimana. La debolezza dell’euro moderata e la fermezza dello JPY hanno fornito il tema principale.

I dati tecnici giornalieri e mensili sono al ribasso con il supporto quotidiano di cloud, il prezzo si è stabilizzato sotto un 20 DMA ora piatto e RSI divergente sui minimi. I prezzi dell’oro erano limitati a $ 1254 l’oncia mentre gli investitori attendevano i verbali del FOMC. Nel frattempo, i prezzi dell’oro su Comex sono rimasti ai margini del livello vicino al 1320, in attesa di nuovi catalizzatori. Nel frattempo, sono stati supportati oggi da un rapporto settimanale sull’inventario americano che mostrava scorte di greggio cadute la scorsa settimana. Prezzi del petrolio e uso Il prezzo del petrolio è sceso a quasi il suo minimo di 52 settimane. Ricapitolazione delle materie prime I prezzi del petrolio si attenuano leggermente ma rimangono prossimi ai massimi del 2015. Ricapitolazione delle materie prime I prezzi del petrolio greggio sono stati stabilizzati, sostenuti dalla forte domanda e dai continui tagli delle forniture guidati dall’OPEC e dalla Russia.

I commercianti di valuta guarderanno attraverso i mercati alla merce per determinare se un ritracciamento nei contratti industriali e in metalli preziosi incoraggerà lo stesso per il dollaro australiano. Tutto il trading comporta dei rischi. Inoltre, se la liquidazione dei carry trade si estende all’azione dei prezzi di Swissie, il franco potrebbe ottenere una spinta durante tutta la settimana.